Accountability, i 5 principi fondamentali da seguire per l’impresa.

Dalla pianificazione strategica alla rendicontazione, i 5 punti che un’impresa deve seguire per responsabilizzarsi.

accountability

Accountability, cosa significa?

L’impegno che si prefiggono le imprese csr oriented sta anche nel mostrare i risultati, gli obiettivi, i rischi e le opportunità agli stakeholder e per farlo ci si avvale di strumenti di accountability, la quale altro non è che la responsabilità di rendere conto agli stakeholder degli impatti derivanti dall’impiego delle risorse aziendali. Intraprendere un dialogo stretto con i portatori d’interesse dell’azienda diventa dunque strumento di vantaggio competitivo. Mappature, test di rilevanza e l’utilizzo dei criteri ESG o standards GRI (Global Reporting Initiative) per analizzare e pianificare strategie decisionali. Tuttavia, il punto di partenza della strategia deve essere il riconoscimento dei soggetti su cui ricade la responsabilità nel monitorare i risultati in conformità con i parametri obiettivo prefissati.

I 5 punti da seguire per essere accountable.

  • Definizione di una strategia basata su una serie ampia di parametri-obiettivo per le diverse business unit, che riflettano le aspettative dei portatori d’interesse;
  • Attribuzione della responsabilità vera e propria in capo ai manager su obiettivi, performance attesa e impatto prodotto;
  • Allocazione ai diversi centri delle risorse necessarie per raggiungere la performance predefinita;
  • Fissazione degli standard da seguire, degli strumenti di valutazione e ricompensa dei manager per il raggiungimento dei risultati;
  • Rendicontazione interna e/o esterna dei risultati degli impatti prodotti, con specifico riferimento al bilancio input/output. L’attività di rendicontazione deve essere monitorata e controllata in maniera efficace, dotandosi di appositi indicatori di performance (KPIs) finanziari e non.

Se pensiamo a un’impresa la cui strategia è integrata fortemente alla sostenibilità, ecco che l’accountability va a riflettere le istanze degli stakeholder, fissa gli obbiettivi con la consapevolezza di una stretta correlazione tra tutte le funzioni aziendali, i cui manager devono considerare gli aspetti non solo economico-finanziari, ma anche quelli sociali e ambientali. La sfida è riuscire a governare i costi della complessità e comunicare in maniera adeguata, sia all’interno che all’esterno, utilizzando report e bilanci. Un organizzazione parte dal presupposto che per essere accountable produce un impatto nei confronti degli stakeholder e deve essere in grado di misurare, monitorare e comunicare tale impatto. 

Comunicare l’impatto, strumenti di accountability.

L’accountability è anche uno strumento che comprende il coinvolgimento diretto degli stakeholder (stakeholder engagement) per migliorare prodotti, processi, la gestione dei rischi e rafforzare il rapporto di fiducia tra gli attori d’impresa avvalendosi di standard ben precisi (AA1000 Framework). Rendicontare ovvero rendere conto, rendere noto ai terzi della situazione non solo economico-finanziaria dell’impresa (col semplice bilancio d’esercizio), ma anche degli impatti a livello ambientale e sociale dei processi aziendali e della relativa responsabilità in capo ai manager. Attraverso appositi indicatori anche non-financial (KPI’s) è possibile monitorare per i manager i miglioramenti degli effetti delle politiche e attività dell’impresa in termini di emissioni, gestione dei rifiuti, depauperamento degli elementi naturali. L’accountability oggi si è spinta fino ad analizzare le interconnessioni tra attività, costi ambientali e relativi impatti con la redazione del Bilancio di Sostenibilità o Bilancio Sociale e del Report Integrato.

Quali sono i principi di accountability?

Per poter arrivare alla comunicazione delle informazioni sugli impatti, è necessario fare un passo indietro per riconoscere quali siano effettivamente le informazioni utili da rivelare all’esterno o per i manager se all’interno. Prendendo l’AA1000 Framework e i relativi principi di applicazione, è possibile orientare il processo di accountability in maniera efficace. In primis il principio di inclusività che riprende i concetti già espressi pocanzi sulla partecipazione degli stakeholder nelle scelte strategiche orientate alla sostenibilitàIn secundis la materialità, strettamente legata all’inclusività, poichè verte sulla scelta dei temi da trattare ritenuti rilevanti per l’azienda e per i suoi stakeholder. Una mappa delle percezioni di significatività tra le due visioni aiuta fortemente a capire cos’è realmente importante da comunicare per l’azienda. Terzo, la rispondenza a ciò che chiedono i portatori d’interesse, ovvero decisioni, azioni concrete e performance sui temi materiali evidenziati.

Accountability e Sostenibilità.

Si raccolgono informazioni per attuare un miglioramento continuo e per integrare gli aspetti sociali ed etici nella pianificazione d’impresa. Il Bilancio di sostenibilità e il Reporting Integrato sono tra i principali strumenti di accountability che mostrano la veridicità di queste informazioni facendo luce sui risultati dal punto di vista sociale e ambientale. Nell’organizzazione d’impresa divengono parte attiva della politica comune ad interesse di tutti i propri stakeholder. 

Unisciti a Greenhold

A te la parola

commenti