Acqua Panna, come fare business salvaguardando il proprio patrimonio naturalistico.

#BollediSalone • Oggi il nostro viaggio ci porta nella tappa di Firenze del giro d’Italia della CSRProtagonista della nostra “bolla” è Acqua Panna, Gruppo Sanpellegrino. Alla tappa dello scorso 5 Aprile è intervenuta in rappresentanza dell’azienda, Donatella Cursi, Direttore dello Stabilimento di Scarperia. 

Acqua Panna, l’acqua minerale che rispetta la propria natura.

Cultura, tradizione ed essenza della Toscana catturate nell’acqua oligominerale del gruppo Sanpellegrino. Acqua Panna nasce dalla splendida valle del Mugello 900 metri s.l.m. Le sorgenti le troviamo in una magnifica tenuta di 1300 ettari: Villa Panna nasce nel 1564. E’ da qui che nasce l’Acqua Panna e il suo gusto, nel rispetto della tradizione, del territorio toscano, lasciando intatta, incontaminata una splendida area, le sue foreste e la sua biodiversità.

La tutela del patrimonio naturale di origine è la condizione necessaria per regalare ai consumatori un prodotto genuino, salubre, sostenibile. Come per il vino, vale anche per l’acqua. Può sembrare tutto più semplice, ma non è così. «Un sofisticato sistema computerizzato protegge l’area delle sorgenti e controlla il microclima ed i parametri chimico – fisici dell’acqua minerale»*. Inoltre la zona è protetta da un attento sistema di vigilanza impedendo l’esercizio di qualsiasi altra attività umana. Un’area off-limits per salvaguardare nel vero senso della parola la valle del Mugello e le sue peculiarità. Le condizioni organolettiche sono altresì rafforzate dal ventennio nell’acquifero necessario prima di sgorgare.

Dallo stabilimento di Scarperia alle case dei consumatori.

A meno di 40 chilometri da Firenze, non distante dall’Appennino, si trova lo stabilimento tra i comuni di Scarperia e Barberino del Mugello. Una fascia di 1300 ettari fu acquisita dai Medici e tuttora risulta interamente protetta. Un paesaggio di rara bellezza e soprattutto di rara tutela. Spesso si parla di natura incontaminata, nonostante gli interventi dell’uomo, qui siamo di fronte ad un vero e puro quadro che rispecchia l’antica epoca. Ai consumatori giunge a tavola rispettando queste caratteristiche originali e il gusto ne certifica l’essenza, mantenendo la promessa di marca.Acqua panna

Dal 2014 la Regione Toscana ha riconosciuto il certificato di eccellenza 100% Toscana, entrando a far parte del progetto Tuscany Taste, il marchio regionale ad hoc. Sono diverse le iniziative di marketing per promuovere il brand Toscana nel mondo. Acqua Panna ha dato vita a #imaginetoscana per omaggiare la sua tradizione di Mecenatismo, supportando talenti del mondo del cinema, ma soprattutto una campagna digitale per far conoscere ed apprezzare le bellezze della regione a tutto il mondo. La approviamo come #LaCampagnadelMese e aggiungiamo le promozioni per la corretta idratazione, campagne pubbliche ma anche progetti nelle scuole come Hydration@school che ha raggiunto 35.000 bambini. Poichè l’educazione alla corretta alimentazione e come in questo caso, idratazione, parte dai più piccoli. 

Performance ambientali.

Dal 2016, Nestlè Waters ha modificato il proprio modello di business interiorizzando tre pilastri fondamentali: sustainable planet, engaged communities e healthier generations. Tre assi che messi insieme riflettono l’esigenza attuale di un modello che consideri la variabile ambientale, sociale ed economica all’unisono.

Dalla tappa del Salone, si fa luce sulle performance ambientali di Acqua Panna. Dal 2012 al 2016 i dati sono molto incoraggianti: da 41 kWh per 1.000 bottiglie prodotte a 37,3 kWh per 1.000 bottiglie nel 2016, inoltre -8% di acqua consumata, -3% di reflui e un’importante -54,9% di emissioni di gas serra nello stesso periodo. Inoltre si segnala il totale riciclo dei rifiuti prodotti e l’inaugurazione lo scorso Novembre di un nuovo impianto GNL destinato a ridurre ulteriormente le emissioni.

Acqua Panna e sostenibilità.

Ciò che emerge è una realtà da condividere, lo specchio di quello che dovrebbe fare un’impresa fortemente legata al suo territorio d’origine, riuscendo a farsi conoscere e adorare anche all’estero. I consumatori sempre più esigenti, informati e attenti a prodotti meno impattanti sull’ambiente, scelgono con responsabilità. La consapevolezza di realizzare un prodotto salubre insita in Acqua Panna va a sposarsi con quella scelta responsabile. In Acqua Panna c’è un forte impegno a ridurre l’impatto ambientale per mantenere inalterata la natura che circonda Villa Panna. Un ecosistema che rispetta la tradizione, un ecosistema da promuovere. 

*Da Atti Convegno del Salone della CSR e Innovazione Sociale, 5/4/2017.
Unisciti a Greenhold

A te la parola

commenti