Cosa si intende per Rating di Legalità?

Per certificare la propria lealtà e l’impegno sociale le aziende hanno a disposizione un utile strumento: il rating di legalità..

RATING LEGALITA

Rating di Legalità: descrizione e benefici.

Il rating di legalità corrisponde ad uno strumento che dimostra e certifica la trasparenza di un’azienda. Si tratta di un riconoscimento tangibile di correttezza, lealtà e adesione a protocolli e pratiche di responsabilità sociale da parte dell’impresa

Un buon rating (tre stelle è il massimo attribuibile), permette soprattutto di avere corsia preferenziale ad accedere a finanziamenti bancari. La pecca dell’attuale regolamento si materializza nella classe di aziende a cui è consentito fare domanda: è necessario aver chiuso il bilancio d’esercizio antecedente la richiesta, con un fatturato minimo di due milioni di euro. In altre parole, le piccole-medio imprese sono tagliate fuori, e le domande di queste, giunte in possesso all’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), organo incaricato di controllare e verificare le adesioni e richieste di rating, sono state inevitabilmente rigettate.

Come ottenere il rating di legalità?

La procedura di rilascio del rating di legalità si svolge entro i 60 giorni dalla domanda telematica dell’impresa, la quale compilando un apposito modulo autocertifica la propria estraneità da qualsiasi illecito amministrativo, evasione fiscale o altra forma di illegalità, in particolare per i reati di stampo mafioso (con sentenze di condanna a carico). Il formulario prevede poi dei requisiti premianti che consentono di ottenere fino a due stellette tra cui: l’adozione di processi volti a garantire forme di CSR, modelli di prevenzione della corruzione, l’adesione a codici etici di condotta o l’utilizzo dei sistemi di tracciabilità dei pagamenti.  Il rating di legalità ha valenza per due anni ed è rinnovabile su richiesta dell’impresa che desidera essere riconosciuta del miglioramento della propria valutazione.

Il rating di legalità è uno strumento efficace? 

Si tratta dunque di un mezzo alternativo alla White List della prefettura e consente a imprese che operano in settori sensibili come l’edilizia e i trasporti, di accelerare i rilasci della documentazione antimafia (per appalti, dichiarazioni di inizio attività ecc). Sembra un metodo efficace per dimostrare l’effettiva visione dell’impresa eticamente e socialmente responsabile. Un riconoscimento, un segno di appartenenza di un’azienda ad un sistema equo, corretto, legale in un Paese spesso preda della corruzione. Un test che molte aziende potrebbero fare per smacchiare il greenwashing che molti soggetti sono in grado di riconoscere in un azienda.

Il Rating come corsia preferenziale per il credito?

Il rating di legalità si pone inoltre come leva di accesso al credito, utile per l’accesso ai pubblici appalti, è dunque parte integrante dell’idea di responsabilità sociale d’impresa, vista in un’ottica sempre più ampia, come fonte di vantaggio competitivo per le aziende.

 

 

FONTI:

Atti del Convegno di ProEticaRating di Legalità: uno Strumento per la Trasparenza e la Concorrenza del Mercato”; 28/5/2015, Palazzo Giacomelli – Sede Unindustria Treviso (TV).

www.agcm.it

Unisciti a Greenhold

A te la parola

commenti